Loading. Please wait...


Tecnologia






Sempre migliorando

Impronte Digitali con Scanner Intraorale


Dentista Dossobuono
Veloce e confortevole

Carestream Dental CS 3600


Gli sviluppi tecnologici in campo odontoiatrico stanno rivoluzionando la pratica clinica quotidiana consentendo di offrire al paziente un servizio di qualità sempre maggiore minimizzandone il disagio e l’invasività.

Uno degli sviluppi più interessanti riguarda l’introduzione degli Scanner Intraorali, utilizzati per la presa delle impronte delle arcate dentarie.

Spesso infatti la presa delle impronte in maniera tradizionale (con cucchiaio porta impronte e il materiale contenuto in esso), specialmente in alcuni pazienti particolarmente sensibili, può provocare spiacevoli sensazioni di disagio, fastidio, ansia fino ad un vero e proprio senso di vomito a causa dell’ingombro del materiale utilizzato. Inoltre, molti dei materiali utilizzati, necessitano di rimanere all’interno del cavo orale per diversi minuti peggiorando ulteriormente le sensazioni spiacevoli.

Al contrario con lo Scanner Intraorale è possibile rilevare in maniera digitale la forma tridimensionale delle arcate dentarie e dei tessuti circostanti in pochi minuti e senza disagio per il paziente con una precisione che secondo gli ultimi studi scientifici è praticamente sovrapponibile alle tecniche tradizionali.




Questa tecnologia viene utilizzata principalmente in:

  • Protesi, principalmente in protesi fissa su denti naturali ed impianti
  • Ortodonzia, specialmente nello studio del caso e nella realizzazione degli allineatori trasparenti (le “mascherine trasparenti”), come l’Invisalign.

Oltre al vantaggio di ridurre le sensazioni spiacevoli durante la rilevazione delle impronte lo Scanner Intraorale digitalizza le informazioni tridimensionali permettendo all’odontoiatra di:

  • studiare il caso clinico al computer
  • simulare e modificare alcuni dettagli per pre-visualizzare il risultato finale
  • velocizzare l’invio delle impronte al laboratorio per la realizzazione della protesi
  • di conservare in un pratico file digitale le precedenti impronte del paziente che in alcuni casi evita di doverle ripetere in futuro

Al momento non è ancora possibile impiegare questa tecnologia per tutti i casi protesici ma, con il miglioramento dei processi e degli strumenti, il flusso di lavoro digitale diventerà in poco tempo il più utilizzato ed è fondamentale che all’interno di un moderno studio dentistico siano disponibili strumenti all’avanguardia e professionisti sempre aggiornati per poter sfruttare al meglio le potenzialità di queste sistematiche.

TC CONE BEAM – TAC – TOMOGRAFIA


Studio Implantologia
Per molto tempo gli unici esami radiografici a disposizione degli odontoiatri sono stati:

radiografie endorali (le “lastrine”)
ortopantomografia (OPT, la “panoramica”)

esami che forniscono informazioni diagnostiche molto utili ma che non sempre rispondono pienamente alle esigenze della chirurgia implantare e alla valutazione di situazioni cliniche complesse perché sono entrambi esami di tipo bidimensionale e non consentono quindi una valutazione 3D.

La TC (Tomografia Computerizzata), chiamata in origine TAC (Tomografia Assiale Computerizzata), ha segnato un fondamentale passo avanti nell’indagine diagnostica permettendo di valutare con la massima accuratezza possibile l’intero volume osseo in tutte le dimensioni.

Con l’avvento di macchinari di ultima generazione, le TC Cone Beam (Tomografia Computerizzata a fascio conico), è possibile effettuare esami tridimensionali all’interno dello studio dentistico (senza dover andare in ospedale o in un centro radiologico) con un’esposizione del paziente a una dose di radiazioni da 5 a 20 volte inferiore rispetto ad una TC tradizionale.

All’apparenza la TC Cone Beam è del tutto simile ad un apparecchio radiografico per eseguire ortopantomografie ma presenta dei meccanismi di acquisizione dell’immagine radiografica più complessi che sfruttano un fascio conico delle radiazioni per rilevare volumi tridimensionali del cranio o della bocca o addirittura solamente una piccola parte di essa, in modo da concentrare le radiazioni unicamente nella zona interessata e riducendo di conseguenza la dose totale di radiazioni.


Studio dentista villafranca

La TC Cone Beam diventa uno strumento fondamentale per l’odontoiatra in particolare in:

  • Implantologia:  permette di valutare altezza e spessore osseo disponibili e di progettare al meglio il posizionamento degli impianti e con la massima attenzione per le strutture nervose e vascolari presenti;
  • Chirurgia orale: permette di valutare la presenza e le dimensioni di lesioni cistiche, la posizione e la forma dei denti del giudizio e altre situazioni cliniche in cui è indispensabile poter avere quante più informazioni possibili;
  • Endodonzia: in alcuni casi complessi come ritrattamenti o anatomie particolari.

Presenta inoltre campi di applicazione anche in altre discipline odontoiatriche come Ortodonzia e Gnatologia.

Per l’esecuzione dell’esame il paziente viene posizionato dall’operatore con l’aiuto di sistemi di puntamento ottico all’interno della zona di acquisizione immagini della macchina ed in pochi secondi l’esame è concluso. 

Al contrario della TC tradizionale in cui il paziente viene sdraiato e posizionato in un macchinario chiuso, la TC Cone Beam è un’apparecchiatura aperta in cui il paziente può stare in piedi o seduto, consentendo una notevole riduzione del disagio anche nelle persone più ansiose o claustrofobiche

SEDAZIONE COSCIENTE CON PROTOSSIDO DI AZOTO


Dentisti esperti Dossobuono

In alcuni pazienti, indipendentemente dal tipo di intervento a cui devono essere sottoposti, recarsi dal dentista genera sensazioni spiacevoli di paura, ansia e in particolari situazioni una vera e propria fobia con una conseguente difficoltà ad accedere alle cure anche quando necessarie, nei casi più gravi questo problema può portare all’abbandono completo delle cure.

Di grande aiuto in queste situazioni è la sedazione cosciente, che viene ottenuta per via inalatoria, grazie alla respirazione di una miscela di ossigeno e protossido di azoto attraverso una mascherina nasale.

Questa metodica, rapida e sicura, consiste nella somministrazione di una miscela di protossido d’azoto (N2O) e di ossigeno (O2) in percentuali variabili fino ad un massimo del 50% di protossido di azoto.

Il protossido di azoto è un gas esilarante:

  • non pericoloso
  • non infiammabile
  • viene eliminato totalmente con la respirazione
  • non irritante
  • non tossico
  • non sono state segnalate reazioni allergiche


Questa miscela di gas, inalata dal paziente tramite una mascherina desensibilizza le mucose orali, migliora la soglia del dolore e aumenta l’effetto dell’anestesia. Inoltre riduce molto la sensazione del trascorrere del tempo, lasciando una piacevole sensazione di euforia e benessere, permettendo così un miglioramento significativo della seduta odontoiatrica, specialmente se prolungata riducendo ansia, paura e disagio.

In questo modo si riescono a curare anche i denti da latte cariati di bambini molto piccoli che senza l’utilizzo di questa metodica difficilmente si lascerebbero trattare. Infine, la sedazione cosciente riduce notevolmente il riflesso del vomito, permettendo all’odontoiatra di rilevare impronte ed eseguire radiografie anche nei pazienti più delicati.


Dentisti esperti Dossobuono

L’analgesia sedativa è indicata per tutti i pazienti, sia adulti che bambini.

Viene consigliata in pazienti:

  • fobici che altrimenti difficilmente si farebbero curare
  • pediatrici per renderli collaborativi

portatori di handicap per evitare l’anestesia generale

  • “a rischio”, per i quali lo stress della seduta odontoiatrica può essere il motivo scatenante della loro patologia

Non può essere utilizzata:

  • durante il primo e l’ultimo trimestre di gravidanza
  • nei pazienti tossicodipendenti
  • nei pazienti con gravi infezioni polmonari
  • nei pazienti con gravi malattie mentali
  • nei pazienti con una non adeguata respirazione nasale


Il paziente, dopo la somministrazione del gas, rimane cosciente e collaborante, ma senza più alcun tipo di timore né del dentista, né delle cure odontoiatriche e nello stesso tempo anche il dentista può lavorare più serenamente e garantire un miglior risultato anche in situazioni complesse.
Il protossido fa effetto solo mentre viene respirato e, finita la seduta viene completamente eliminato in 3/4 minuti, consentendo al paziente un immediato ripristino del suo stato psico-fisico (il paziente può mettersi alla guida).

Costante innovazione

PERCHÉ SCEGLIERCI?



MODERNITÀ


Costante innovazione in attrezzature, tecnologie e trattamenti


PROFESSIONALITÀ


Trasparenza assoluta ed etica professionale
nella relazione con i pazienti


ECOSOSTENIBILITÀ


Massimo rispetto per l’ambiente e rigore nella gestione dei rifiuti

Servizi medici professionali

LA NOSTRA STRADA


0123456789001234567890

ANNI CON TE

Siamo una famiglia



0123456789001234567890

STUDI

Dotati delle funzionalità più moderne



0123456789001234567890

MEDICI

Impegnati per la tua estetica e la tua salute



0123456789001234567890012345678900123456789001234567890

CLIENTI SODDISFATTI

Persone hanno ricevuto un bel sorriso






ORARI DELLO STUDIO:

Dal Lunedi al Venerdi: 9.00 – 19.00
Sabato: su appuntamento

Contattaci Al 045 / 986909


NUMERO PER URGENZE

WHATSAPP

+39 334 902 0045



LAVORA CON NOI

Invia il tuo CV

info@studiodonbosco.it



Informazioni generali

Poliambulatorio Centro Dentistico Don Bosco S.r.l.

PI 02799720236

DIRETTORE SANITARIO Dott.ssa  MARIA GRAZIA TURATI
AUTORIZZAZIONE 1569 DEL 14 GENNAIO 2016



Copyright by Centro dentistico Don Bosco

Centro dentistico Villafranca