Quando iniziare a lavare i denti ai bambini?

odontoiatria_pediatrica_denti_da_latte_e_denti_permanenti_1-1240x930-1-1200x900.jpg

Se ti stai domandando quando iniziare a lavare i denti ai bambini, troverai risposta in questo articolo. L’igiene orale è una sana abitudine, da iniziare fin da piccoli e mantenere nel tempo, per salvaguardare la salute di tutto l’apparato dentale.

Da genitori di bambini piccoli, la prima cosa da fare è dare l’esempio, facendosi osservare quando si usano spazzolino e dentifricio mentre ci si lava i denti. Con i bambini si può iniziare fin da piccoli, anche già dopo i primi mesi di vita, a stimolare le loro gengive e abituarli a familiarizzare con strumenti adatti alla loro età.

Nonostante non ci siano ancora i denti da latte, anche ai bambini, poco più che neonati, è consigliato lavare i denti, iniziando soprattutto durante la fase di dentizione, che comincia ben prima dello spuntare dei denti da latte decidui.

In questo articolo spiegheremo, infatti, quando iniziare a lavare i denti ai bambini, come farlo e con quali primi ausili è bene cominciare.

Come lavare i denti ad un neonato

In questo paragrafo vedremo come lavare i denti a un neonato, ma spiegheremo, di seguito, anche i vari passaggi per pulire al meglio l’apparato dentale, in base alle fasi di crescita del bambino. L’igiene dentale è un po’ come il guardaroba del neonato stesso, cambia in fretta e cresce con lui, a seconda delle necessità.

Lavare i denti a un neonato presuppone, in realtà, il semplice massaggio delle gengive che diventa inoltre una manovra di sollievo, soprattutto dai 4 mesi in poi. Infatti, più o meno da quell’età, il bambino comincia a preparare l’apparato gengivale per accogliere i primi dentini, che spunteranno nei mesi successivi.

Lavare i denti ad un neonato, serve per farlo familiarizzare con le modalità di corretta igiene orale. Al contempo, fare il massaggio alle gengive, gli dona sollievo e calma la sua smania, causata dell’infiammazione gengivale per i denti da latte.

La pulizia ai denti del neonato, si esegue massaggiando con delicatezza le arcate dentali, sia quella inferiore che quella superiore. Lo si può fare direttamente con un dito, solitamente il mignolo, a patto di avere le mani ben pulite o di utilizzare, come vedremo di seguito, garze o spazzolini con il ditale.

Garze e spazzolini in silicone

Infatti sono proprio garze e spazzolini in silicone i primi delicati strumenti che consigliamo di usare per lavare i denti ai bambini o ai neonati, dopo i primi mesi di vita.

Fin da quando sono piccoli, creare le giuste abitudini di igiene orale, è una scelta intelligente e responsabile perché porta il bambino a rendersi più consapevole che lavarsi i denti è una regola da seguire per la propria salute.

Inizialmente con le garze avvolte in un dito della mano, poi anche con gli spazzolini con il ditale, fatti in silicone, è necessario scorrere sia sopra che sotto le arcate dentali del neonato o del bambino. Per detergere la bocca, non è necessario utilizzare nient’altro che non sia la normale acqua.

Con lo spuntare dei primi denti da latte nel bambino e fino all’anno di età, l’igiene orale con le garze o i ditalini in silicone può continuare, cercando di intensificare la pulizia durante l’arco della giornata. Per creare una routine favorevole, consigliamo di far provare, giocando, anche al bambino, facendogli utilizzare un piccolo spazzolino, sempre sotto la supervisione del genitore.

Crescendo, il bambino inizierà a lavare i denti usando uno spazzolino giusto alla sua età, con setole delicate, adatte al suo apparato dentale. Nei primi anni di vita è importante che ci sia sempre un adulto a compiere, insieme a lui, le azioni giuste per una corretta e continua igiene dentale. Questo è il primo grande mezzo per salvaguardare i denti dall’aggressione di placca e tartaro, scongiurando la formazione di carie e qualsiasi altro disturbo che potrebbe presentarsi se non si applicano i normali metodi di pulizia orale.

Ricordiamo che anche i denti da latte decidui, possono essere intaccati da placca, tartaro e carie. Devono perciò essere maggiormente protetti e curati, perché lascino il posto sano in bocca, per i denti definitivi.

Vediamo quando e come lavare i denti ai bambini, facendo un riassunto sulle diverse fasi di crescita, che determinano altresì la scelta degli strumenti di igiene orale da utilizzare:

  • garze, ditalini di gomma e acqua per bambini dai 4 mesi all’anno d’età;
  • fino ai 3 anni, utilizzare spazzolino kids e acqua;
  • dai 3 ai 6 anni, iniziare anche con dentifricio ma basso contenuto di fluoro;
  • dopo i 6 anni, utilizzare spazzolino junior e dentifricio normale.

Con il tempo e in base all’età, per la completa pulizia dei denti, si può usare il filo interdentale o degli scovolini di piccole dimensioni, per pulire le intersezioni più nascoste.

Come è evidente, il passaggio dall’uso delle garze all’utilizzo dello spazzolino, è pressoché veloce. Seguendo i nostri consigli, i genitori potranno fare un ottimo lavoro a casa, iniziando a lavare i denti ai bambini come descritto. Dopo la crescita di quasi tutti i denti da latte è bene però portare il bambino a fare la prima visita dentistica, in modo da controllare la situazione dei denti e la loro normale crescita.

Se hai dubbi su come pulire al meglio i denti del tuo bambino, contattaci e richiedi un appuntamento con i nostri pedodonzisti specializzati in odontoiatria pediatrica.





ORARI DELLO STUDIO:

Dal Lunedi al Venerdi: 9.00 – 19.00
Sabato: su appuntamento

Contattaci allo 045 / 986909


NUMERO PER URGENZE

CHIAMA

+39 045 98 69 09



LAVORA CON NOI

Invia il tuo CV

[email protected]



Informazioni generali

Centro Dentistico Don Bosco S.r.l.

PI 02799720236 | Nr. REA 284267 | Capitale Sociale: euro 10.000

DIRETTORE SANITARIO Dott. Cavallo Carlo Maria
AUTORIZZAZIONE 1504 DEL 31 MAGGIO 2021



Copyright by Centro dentistico Don Bosco | Privacy Policy

Centro dentistico Villafranca