Dolore impianto dentale: perché avviene e come intervenire

img-092-b.jpg?time=1669908077

Parliamo del dolore all’impianto dentale: perché avviene e come intervenire. Partiamo dal presupposto che non c’è niente di strano a provare male dopo un intervento chirurgico. Nemmeno se si tratta di uno dei tanti interventi che si effettuano ai denti, tramite impianti di viti in titanio, a sostegno di denti artificiali. In base alla propria sensibilità e resistenza al dolore, è fattibile accusare dolore dopo essere stati sottoposti ad un impianto dentale, sia che sia stato effettuato nell’arcata superiore che in quella inferiore della bocca.

Ricordiamo che, per impianto dentale, intendiamo l’intervento chirurgico che prevede l’innesto endosseo di una perno artificiale in titanio che, fissato all’interno dell’osso, diventerà la vera e propria radice per un dente artificiale in ceramica. Esso viene fissato sulla vite, in sostituzione del dente malato o assente. Durante tutto il processo dell’impianto dentale, che può essere singolo o multiplo, ecco che si necessita anche di alcuni punti di sutura e di alcune fasi di assestamento che possono sensibilizzare la zona e causare dolore all’impianto dentale appena realizzato.

Pertanto, vediamo passo passo, quali sono le caratteristiche personali e le fasi dell’intervento che possono causare dolore all’impianto dentale:

  • apparato dentale e gengivale e sensibilizzato già in precedenza all’intervento;
  • dentatura e apparato osseo e gengivale molto sensibile;
  • masticazione e movimenti della bocca faticosi e che procurano fastidio;
  • medicinali presi scorrettamente o poco efficaci, alta sensibilità al dolore;
  • innesto della radice in titanio, eseguita tramite un piccolo trapano;
  • sutura realizzata sulla gengiva, a copertura dell’impianto;
  • applicazione del dente provvisorio;
  • fase di osteointegrazione, dove la radice artificiale si deve integrare con l’apparato della bocca;
  • processo finale, di inserimento della corona dentale definitiva.

Ognuna di queste cause, può provocare una maggiore percezione del dolore all’impianto dentale. Per evitare preoccupazioni e allarmismi eccessivi, ecco che i primi consigli che diamo sono di seguire le indicazioni dei nostri esperti dentisti e di evitare, inoltre, dei comportamenti errati, che potrebbero aumentare il dolore all’impianto dentale.

Di seguito infatti, approfondiremo l’argomento dolore impianto dentale, cercando di capire il perché avviene e in che modo poterlo contrastare ed eliminare.

Dolore dell’impianto dentale: perché avviene

È importante rassicurare i nostri pazienti specificando che il dolore dell’impianto dentale è un fattore del tutto naturale, ma sapere perché avviene, è un ulteriore passo per affrontare meglio questo fastidio, che potrebbe dissolversi così in minor tempo.

Una prima grande motivazione che stimola un dolore immediato all’impianto dentale, soprattutto a ridosso dei primi giorni dell’intervento, è la sensibilità personale della persona che si sottopone all’impianto dentale. Una salute precaria dell’apparato della bocca, precedente all’implantologia effettuata, può avere reso le gengive e l’osso molto più ricettivi agli stimoli esterni. Anche il modo soggettivo con il quale di accusa l’intensità del dolore, cambia la percezione del male che si può provare. In ogni caso, è doveroso avere pazienza e non agitarsi più del dovuto, assecondando le indicazioni ricevute dal proprio dentista.

Un altro motivo molto semplice per il quale è possibile avvertire il dolore all’impianto dentale, è il non rispettare le indicazioni date, come:

  • assunzione di medicinali;
  • cura e attenzione massima nel pulirsi i denti;
  • masticazione e cibi da assumere.

Se ci si dimentica di prendere i medicinali in precedenza all’intervento di impianto dentale, è quasi scontato poter sentire più male del previsto in seguito. Se non usiamo le giuste accortezze nell’evitare lo spazzolino nei primi giorni, e utilizzare, invece, un collutorio disinfettante apposito, se mangiamo cibi troppo caldi, troppo freddi e troppo solidi, potremmo mettere a rischio anche l’intervento stesso. Masticare con troppa forza e fare movimenti bruschi, sono entrambi motivo di dolore all’impianto dentale, che si innesca con facilità.

Il dolore dell’impianto dentale può essere persistente quando, durante le fasi di intervento, il dentista abbia dovuto insistere in modo più consistente nel fare la cavità per la vite o per avvitare e fissare il perno stesso. Questo ha reso la zona momentaneamente più sensibile del previsto.

Eventuali infezioni, invece, possono essere un grande e grave motivo di dolore all’impianto dentale. Se la causa è questa, il dolore persiste e aumenta col passare dei giorni. Quindi è naturale rendersi subito conto di questo eccezionale problema, che si può risolvere, come vedremo di seguito, seguendo le istruzioni del proprio dentista.

I rimedi per il dolore dopo impianto dentale

Come è facile comprendere che il dolore dell’impianto dentale è normale, è altrettanto importante sapere che esistono tantissimi rimedi per il dolore, dopo l’impianto dentale.

Ancora prima della pratica dell’impianto dentale stesso, ecco che il dentista comunica tutte le istruzioni da mettere in pratica prima, durante e dopo l’intervento. Questo, proprio per salvaguardare ogni fase messa in atto successivamente e per garantire il minor dolore possibile all’impianto dentale:

  • lista di farmaci e antibiotici da prendere, anche in fase preparatoria, per completare la terapia adatta a sostenere tutta la fase dell’intervento chirurgico;
  • indicazioni pratiche per evitare sanguinamenti e gonfiore, come l’uso del ghiaccio alternato durante la giornata;
  • consigli sulla dieta alimentare liquida, almeno nei primi 10 giorni dall’intervento;
  • masticazione lenta e attenzione e riposare il più possibile la zona operata;
  • uso del collutorio specifico e uso dello spazzolino, nei primi giorni, solo se strettamente consigliato.

Non rispettare anche una sola di queste indicazioni, può voler dire mettere a repentaglio lo stato di salute dell’apparato delle bocca, che è in una fase di tensione, visto l’impianto dentale subìto da poco. E, ogni cosa non fatta o fatta male, potrebbe innescare un maggior dolore all’impianto dentale stesso.

Un rimedio sicuramente efficace, è anche quello di aumentare la propria consapevolezza e fare una buona valutazione sul tipo di dolore all’impianto dentale che possiamo sentire. In questo modo è più facile gestire ansie e dubbi che potrebbero mettere in crisi la propria tranquillità.

L’impianto dentale è realizzato tramite delle viti artificiali in titanio, uno dei materiali più compatibili con l’apparato dentale. Per questo, è difficile che avvengano casi di rifiuto da parte dell’organismo e, inoltre, iniziando la profilassi antibiotica nel modo indicato, si contengono a priori eventuali infezioni dovute a batteri.

Ricordiamo inoltre che le nuove tecniche messe in campo per l’implantologia dentale sono eseguite in modo quasi del tutto atraumatico, proprio per evitare complicazioni. L’ultimo grande rimedio, di fronte al dolore dell’impianto dentale che persiste, è quello di contattare il tuo dentista di fiducia, il quale potrà rassicurarti con una soluzione.





ORARI DELLO STUDIO:

Dal Lunedi al Venerdi: 9.00 – 19.00
Sabato: su appuntamento

Contattaci allo 045 / 986909


NUMERO PER URGENZE

CHIAMA

+39 045 98 69 09



LAVORA CON NOI

Invia il tuo CV

info@studiodonbosco.it



Informazioni generali

Centro Dentistico Don Bosco S.r.l.

PI 02799720236 | Nr. REA 284267 | Capitale Sociale: euro 10.000

DIRETTORE SANITARIO Dott. Cavallo Carlo Maria
AUTORIZZAZIONE 1504 DEL 31 MAGGIO 2021



Copyright by Centro dentistico Don Bosco | Privacy Policy

Centro dentistico Villafranca